studio psicologia e counseling milano paura del giudizio degli altri

COME VINCERE LA PAURA DI ESSERE GIUDICATI?

Paura di essere giudicati dagli altri. Non riuscire ad esprimersi. Sentirsi sempre inadeguati e fuori posto. Capiamo perché succede e come intervenire.

Paura di essere giudicati dagli altri. Tra i vari argomenti trattati dallo Studio Psicologico Milano con la counselor professionista Dr. Francesca Minore, qui ci interessa esplorare  la paura del giudizio altrui ed il senso di inadeguatezza. Scopriremo le cause e le modalità per affrontare il mondo con maggior sicurezza.

studio psicologia e counseling milano paura di essere giudicati

Il confronto con gli altri è imprescindibile

La costruzione dell’identità avviene nella relazione con gli altri. Fin dalla primissima infanzia, il bimbo impara a percepire di sé in base all’atteggiamento che gli adulti di riferimento mostrano verso di lui. Come viene toccato, carezzato, guardato, accudito, ha un’enorme incidenza sulla prima immagine che sviluppa di se stesso.  Di più, le sensazioni, le emozioni, che sperimenta vengono incise nella memoria dermica e costituiscono un patrimonio informativo che lo accompagnerà per tutta la vita.

studio psicologia e counseling milano paura di essere giudicati

Confronto con gli altri ed autostima

E’ da tali esperienze infantili che origina l’autostima, ossia la valutazione che diamo di noi stessi.

Nel corso della vita, grazie alle numerosi interazioni sociali, tale valutazione subisce modifiche a conferma o discorferma del proprio valore. Si mantiene comunque stabile un giudizio di massima riguardante sia la visione soggettiva di sè (come sono), che quella ideale (come vorrei essere).

L’immagine che abbiamo di noi è dunque prodotto dell’interazione con il contesto. Gli altri sono specchio in cui ci riflettiamo per conoscere di noi. (Cooley e Mead).

studio psicologia e counseling milano paura di essere giudicati

Quando il confronto con gli altri diventa un problema?

1. Ciò che sono e ciò che dovrei essere

Quando vi è forte discrepanza tra la valutazione che diamo di noi e le aspettative ideali che vorremmo soddisfare. Perché spesso tali aspettative non sono nemmeno veramente “nostre”, bensì dei familiari o dell’ambiente di riferimento. Noi le introiettiamo solo. Un esempio: se per far felice papà devo diventare un campione di calcio, sono impreparato al compito, si tratta infatti di  realizzare il suo sogno adolescenziale, non il mio. E dunque, non disponendo della passione richiesta, impiegherò sforzo e fatica invano. Di più, il conflitto interiore tra il bisogno di compiacere papà ed i miei autentici desideri mi priverà dell’energia e concentrazione per realizzare me stesso. Il tutto a discapito dell’autostima, che calerà drasticamente dinnanzi alla sua delusione ed al mio tentativo vano di diventare ciò che qualcun’altro vuole.

studio psicologia e counseling milano paura di essere giudicati

Come intervenire?

E’ importante imparare a distinguere i nostri autentici bisogni da quelli che non ci appartengono ma a cui diamo ascolto per ricevere attenzione, conferma, amore. Abbiamo infatti un’unica possibilità di successo nella vita. Consiste nel riconoscimento delle potenzialità di cui disponiamo e nell’impegno a farle maturare. Al contrario, ogni volta che ci allontaniamo dal nostro Vero Sé (D. Winnicott) per soddisfare aspettative altrui, per paura di essere giudicati, siamo destinati al fallimento e alla perdita di autostima.

studio psicologia e counseling milano paura di essere giudicati

Ma che dire se la nostra personale realizzazione non incontra il favore ed il riconoscimento esterno? Non dar peso è la reazione migliore. Ciascuno guarda infatti alla vita dalla propria prospettiva. Non è un problema se la nostra e quella altrui non collimano. Non dobbiamo aver paura di essere giudicati. Quel rispecchiamento tanto agognato, possiamo e dobbiamo attribuircelo noi. Cominciando a meritarlo con l’impegno che profondiamo a divenire ciò che siamo.

studio psicologia e counseling milano paura di essere giudicati

2. Il giudizio degli altri è più importanti del mio

Ci sono persone afflitte dalla preoccupazione che gli altri li giudichino negativamente. L’eventualità che accada li paralizza, li isola, li fa divenire compiacenti, dipendenti e passivi. Fin a compromettere sensibilmente il loro carattere. Già, perché, nel tentativo di essere accolti ed apprezzati, perdono inevitabilmente in spontaneità finendo per apparire inibiti, privi di spessore, senza personalità.

studio psicologia e counseling milano paura di essere giudicati

Perché ciò accade?

Spesso queste persone hanno appreso nella propria famiglia d’origine a dar tanto peso all’opinione altrui. E’ presumibile che abbiano assimilato dai loro familiari gli schemi di comportamento che ad oggi ancora mettono in atto. “Cosa dice la gente se…?” “Vuoi che facciamo una figuraccia?” questo hanno sentito sempre ripetere, in mille varianti. A volte il concetto non è stato nemmeno verbalizzato, era implicitamente scontato. E tale modalità di pensiero, che autorizza gli altri ad esprimere giudizi a cui dar grande importanza, favorisce lo sviluppo di personalità insicure.  Vulnerabili al punto che anche una singola critica può comprometterne significativamente l’autostima. Succede perché agli altri  sono stati da sempre attribuiti rilievo e competenza in maniera spropositata, immeritevole, ingiustificata. Da qui origina la paura di essere giudicati da loro.

 

studio psicologia e counseling milano paura di essere giudicati

Come intervenire?

Invece ogni individuo ha diritto a sviluppare una propria visione di sé, prescindendo dalla percezione altrui. Soprattutto perché l’opinione degli altri non è meno parziale e soggettiva della propria. Viziata anch’essa da stereotipi, credenze, valori e proiezioni personali.

Le persone propense alla critica di norma esprimono il giudizio velenoso in conseguenza del proprio senso di inadeguatezza. E’ l’inadeguatezza a non farli sentire  altrettanto capaci o degni. In altri casi, questi individui non hanno imparato ad assumersi la responsabilità del proprio modo di essere, ma a darne sempre la colpa agli altri, al contesto, alla sfortuna. Dal senso di inferiorità origina dunque la frustrazione, la rabbia, l’impotenza che veicolano il malgiudizio. Se consideriamo questo, la paura di essere giudicati non avrà più ragion d’essere.

studio psicologia e counseling milano paura di essere giudicati

“Revisione copionale”, di che si tratta?

Allo stesso tempo è utile effettuare una revisione di quanto appreso nella propria infanzia. I genitori trasmettono ai figli quanto loro stesso hanno imparato, incluso credenze ed atteggiamenti non sempre funzionali. Da adulti, i figli hanno l’opportunità di guardare a tali insegnamenti in maniera oggettiva, lucida, esperta. Possono pertanto rinunciare a condividere certe preoccupazioni. La paura di essere giudicati può quindi essere vinta attraverso la restituzione di una convinzione a cui non ci sentiamo di aderire, per cui non desideriamo angustiarci come probabilmente è accaduto a loro. Tecnicamente questo percorso di crescita si definisce “revisione copionale” (E. Berne).

Lo studio Studio Psicologico Milano con la counselor professionista Dr. Francesca Minore, è in grado di supportare le persone a liberarsi dagli schemi di pensiero disadattivi per riacquistare sicurezza e fiducia in se stessi.

studio psicologia e counseling milano paura del giudizio degli altri

3. Ma è proprio vero che gli altri mi giudicano?

Esiste poi un’altro tipo di disagio. Consiste nel sentirsi esposti alla critica a prescindere. Ci si sente costantemente osservati e sotto analisi, in ogni circostanza: in strada, sui mezzi, nei luoghi pubblici, ecc. La percezione di essere al centro dell’attenzione, correlata alla paura del giudizio degli altri, ingenera il bisogno di isolarsi, di nascondersi agli occhi del mondo.

Di fatto queste persone sperimentano un imbarazzo davvero invalidante, in grado di condizionare la loro vita privata e professionale: non si sentono di frequentare luoghi affollati o di presentare una relazione lavorativa davanti ai colleghi, di ballare in pubblico, di conoscere persone nuove, né di approcciare qualcuno che desta la loro attenzione.

studio psicologia e counseling milano paura del giudizio degli altri

Perché accade?

La risposta va rintracciata nel vissuto soggettivo. Presumibile che siano cresciuti in un ambiente rigido, severo; che siano state sottoposti ad imperativi e divieti categorici in maniera svilente e punitiva.

In un simile contesto, la naturale tendenza dell’organismo a crescere e sviluppare le proprie potenzialità (C. Rogers) viene inibita. In un ambiente ostile e castrante, il Vero Sé smette di esprimersi spontaneamente, ma reagisce solo in funzione della sopravvivenza. E percependosi inadeguato e fragile, finisce per proiettare sul mondo tutto, lo sguardo minaccioso ed ostile che da sempre lo perseguita. A giustificare dunque la paura di essere giudicati, ancora una volta è la storia soggettiva.

studio psicologia e counseling milano paura del giudizio degli altri

E così, un individuo mite e timido, anche quando osservato da occhi pensierosi, distratti o frettolosi, abbasserà drasticamente i suoi. Formulando nella mente una serie di ipotesi catastrofiche circa i pensieri dell’estraneo su di lui.

Come intervenire?

In questi casi, presso lo studio Studio Psicologico Milano, con la counselor professionista Dr. Francesca Minore, viene proposto un breve intervento mirato a sciogliere tali convinzioni disfunzionali e a recuperare l’autostima. Il percorso è finalizzato a riacquisire la voglia di vivere e a far fiorire le proprie potenzialità, grazie al supporto della counselor in un setting protetto ed accogliente.

Per qualsiasi dubbio, info o richiesta, non esitare a contattare lo Studio di Psicologia e Counseling Stresa 6 Milano

Contatti

E’ possibile fissare un colloquio esplorativo, gratuito e non vincolante con la Dr. Francesca Minore presso lo studio di counseling a Milano, in via Stresa, 6, nei pressi del centro della città, zona Gioia/Centrale. Lo studio è facilmente raggiungibile in auto, ma anche con le varie linee del trasporto pubblico:

  • Metro MM2/MM3 Centrale, MM2 Gioia, MM3 Sondrio;
  • Bus n° 81, 43, 42;
  • Tram n° 5.

Per accedere al servizio di counseling della Dottoressa Francesca Minore, è necessaria la prenotazione. Potete effettuarla nelle seguenti modalità:

Primo incontro esplorativo gratuito

Parteciperete senza impegno ad un colloquio preliminare, in cui potrete conoscere la counselor Dottoressa Francesca Minore e capire come lavora. Potrete decidere di conseguenza come procedere e se intraprendere un ciclo di incontri di counseling atti a risolvere i vostri problemi e a migliorare la vostra situazione personale.

Sito Web

Se avete bisogno di ulteriori informazioni non esitate a visitare il nostro sito web.

Nel sito web troverete articoli, informazioni, approfondimenti ed eventi organizzati su temi di psicologia e sull’attività dello Studio di Psicologia e Counseling a Milano della Dottoressa Francesca Minore.

Pagina Facebook

Chi volesse approfondire ulteriormente l’argomento potrà inoltre visitare la pagina Facebook dello studio.

Diventa attore responsabile della tua vita e trasforma un momento di difficoltà in una nuova preziosa opportunità di crescita. Scegli il tuo counselor professionale di fiducia, rivolgiti allo Studio Psicologico della Dottoressa Francesca Minore.