studio psicologia e counseling milano quando il passato fa male

QUANDO IL PASSATO FA MALE: COME SUPERARLO?

Quando il passato fa male è necessario lasciare andare la zavorra dei ricordi dolorosi che impediscono di vivere appieno il presente. Scopriamo come…

Quando il passato fa male, come è possibile tornare a vivere appieno la vita? Tra i vari argomenti trattati dallo Studio Psicologico Milano con la counselor professionista Dr. Francesca Minore, qui ci interessa comprendere come elaborare gli eventi dolorosi del passato per tornare a vivere e godere del presente.

studio psicologia quando il passato fa maleIl valore del passato

Ci si potrebbe chiedere: perché lasciare andare il passato? Nel bene e nel male, ciò che siamo è frutto della nostra storia. Come gli alberi secolari, anche noi affondiamo le radici nel tempo lontano e dall’esperienza traiamo stabilità e forza.

Inoltre, non è la comprensione di quanto ci è accaduto, a favorire la crescita?

studio psicologia quando il passato fa male

Tutto ciò è molto vero. Riconoscere ed accogliere il proprio vissuto per quel che è stato, è il primo passo. Anche quando il passato fa male.

Accogliere, non rimanere ancorati

Ma accoglierlo significa accettarlo come qualcosa che non può essere cambiato. Ben diverso è arrovellarcisi, combatterlo, esserne ossessionati. Questo atteggiamento serve solo a perpetrarne gli effetti negati. Serve a rimanere inchiodati a quanto ci impedisce di focalizzare il presente e cogliere pienamente le sue potenzialità.

studio psicologia quando il passato fa male

Di più, rimanere invischiati nell’analisi dei ricordi penosi significa limitarsi: perché riconoscere che il dolore proviene dal passato può farci concludere di non disporre delle risorse per raggiungere i traguardi a cui ambiamo nel presente.

Eppure lasciare il passato alle spalle non è sempre facile. Come mai?

Perché rimaniamo ancorati ai ricordi dolorosi?

studio psicologia e counseling milano quando il passato fa male

Quando il passato fa male, sembra paradossale che vi si resti ancorati. Di norma, accade per due ordini di motivi:

1. Perché si ritiene di aver subito un danno

Certe ferite del passato, certe affermazioni che hanno leso l’autostima, certe separazioni, certi lutti, rimangono incastonati nella memoria. Dar loro riconoscimento è importante, anzi, diremmo, è un diritto per chi li ha subiti.

A volte però, da soli non si riesce a farlo. E a parlarne con qualcuno, si ottengono in risposta consigli scontati del tipo “devi andare avanti” “non può essere stato così grave” ecc…

studio psicologia e counseling milano quando il passato fa male

E invece, se un evento lontano provoca dolore o inquina il presente, il suo ricordo merita riconoscimento. Non è fondamentale stabilirne la gravità oggettiva. Se per la persona quella circostanza è carica emotivamente, questo solo deve contare.

Che fare?

Quando il passato fa male e non si riesce a liberarsene da soli, il rischio è che, anche se evitiamo di pensarci, finisca per compromettere inconsciamente le scelte che compiamo. Per questa ragione, rivolgersi ad un professionista può essere la scelta migliore.

studio psicologia e counseling milano quando il passato fa male

Un breve percorso di counseling, come quello offerto dallo Studio Psicologico di Milano con la counselor professionista Francesca Minore, può sostenere efficacemente la persona nella ri-narrazione dell’evento. Ciò significa ricevere tutto il sostegno utile a rielaborare l’accaduto nell’ottica del presente, ossia rileggerlo da una nuova prospettiva, volta a sciogliere i blocchi e renderlo costruttivo.

studio psicologia e counseling milano quando il passato fa male

Come dire, è accaduto, ha procurato dolore. Ad oggi, come posso orientare quel dolore? Posso utilizzare quell’esperienza per crescere, per diventare più forte, per gestire la vita in modo produttivo?

2. Perché si ritiene di aver procurato un danno

Altre volte, si ritiene di dover tener vivo il passato quasi ad espiare la colpa per un danno arrecato. Ci si arrovella riguardo a ciò che si sarebbe dovuto fare e non si è fatto. Ci si tortura per quanto detto o non detto. Di conseguenza ci si preclude la possibilità di vivere una vita serena, quasi non la meritassimo.

studio psicologia e counseling milano quando il passato fa male

Che fare?

E’ importante sapersi perdonare. Ma non in modo banale e gratuito. Perdonarsi significa riconoscere i propri limiti: al momento degli accadimenti non eravamo ciò che siamo oggi. Ogni giorno si cresce, si evolve, si impara. Perdonarsi vuol dire realizzare che oggi agiremmo diversamente, ma che allora non ne siamo stati capaci. Che ci siamo comportati nell’unico modo che a quel tempo conoscevamo.

studio psicologia e counseling milano quando il passato fa male

E ancora, perdonarsi vuol dire accogliere il fatto che a guidarci sono state le emozioni, le quali a volte possono più della volontà. Accettare la propria umanità è dunque la via.

Un’ultimo elemento. Quando il passato fa male perché ci sentiamo colpevoli, spesso dimentichiamo che ogni persona, in ogni momento, è libera di compiere scelte, di prendere decisioni:

studio psicologia e counseling milano quando il passato fa male

e dunque, se le cose sono andate in un certo modo, la nostra responsabilità è limitata al comportamento che noi abbiamo adottato. Non a quello degli altri. E’ bene guardarsi dal “controllo onnipotente” vale a dire dalla convinzione che la fonte di tutti gli eventi sia dentro di noi.

Anche in questo caso, se da soli non si riesce a superare il senso di colpa, saper chiedere aiuto può rappresentare il primo passo nella giusta direzione. Un breve intervento di counseling, come quello offerto dallo Studio Psicologico di Milano con la counselor professionista Francesca Minore, può aiutare la persona ad effettuare un percorso volto a riconciliarsi con se stessa (Cancrini),

studio psicologia e counseling milano quando il passato fa male

con il suo passato, con ciò che è rimasto “indigerito” in termini emotivi, con le persone che di quel passato sono state parte.

Per poter tornare, rinnovati e leggeri, a godere l’intensità della vita. Senza pesanti zavorre, ma con nuove, preziose, consapevolezze.

Contatti

E’ possibile fissare un colloquio esplorativo, gratuito e non vincolante con la Dr. Francesca Minore presso lo studio di counseling a Milano, in via Stresa, 6, nei pressi del centro della città, zona Gioia/Centrale. Lo studio è facilmente raggiungibile in auto, ma anche con le varie linee del trasporto pubblico:

  • Metro MM2/MM3 Centrale, MM2 Gioia, MM3 Sondrio;
  • Bus n° 81, 43, 42;
  • Tram n° 5.

Per accedere al servizio di counseling della Dottoressa Francesca Minore, è necessaria la prenotazione. Potete effettuarla nelle seguenti modalità:

Primo incontro esplorativo gratuito

Parteciperete senza impegno ad un colloquio preliminare, in cui potrete conoscere la counselor Dottoressa Francesca Minore e capire come lavora. Potrete decidere di conseguenza come procedere e se intraprendere un ciclo di incontri di counseling atti a risolvere i vostri problemi e a migliorare la vostra situazione personale.

Sito Web

Se avete bisogno di ulteriori informazioni non esitate a visitare il nostro sito web.

Nel sito web troverete articoli, informazioni, approfondimenti ed eventi organizzati su temi di psicologia e sull’attività dello Studio di Psicologia e Counseling a Milano della Dottoressa Francesca Minore.

Pagina Facebook

Chi volesse approfondire ulteriormente l’argomento potrà inoltre visitare la pagina Facebook dello studio.

Diventa attore responsabile della tua vita e trasforma un momento di difficoltà in una nuova preziosa opportunità di crescita. Scegli il tuo counselor professionale di fiducia, rivolgiti allo Studio Psicologico della Dottoressa Francesca Minore.